Archivio

Archivio Febbraio 2011

Io, tu e larottanculodi….

5 Febbraio 2011 Commenti chiusi

Io, tu e larottanculodi….

Beh, lo ammetto: ho pagato il canone RAI con un giorno di ritardo.
Scadeva il 31 di gennaio e solamente il primo di febbraio ho ottemperato a questo adempimento.
Non è che faccia largo uso dello strumento televisivo per guardare i programmi della RAI ma talvolta mi capitano momenti di puro masochismo.
Ed allora mi ritrovo a seguire, magari mentre sto cenando, spettacoli per niente educativi come quello che già dal suo titolo lo lascia intendere: I RACCOMANDATI.
E’ la solita “zolfa” che invita chi aspira a qualcosa per il suo futuro a cercare la via breve, la scorciatoia, la raccomandazione di turno.
Insomma, una Arcore targata mamma RAI.
E, una di queste sere, giusto per digerire (avevo appena finito di cenare) mi sono ingoiato un bel boccone di medicina amara.
Quella che spontaneamente mi è parso doveroso ribattezzare “larottanculodi…”.
Avevo notato che, per tutti questi anni, il buon gusto di mamma RAI, non aveva più mandato in onda “io, tu e larottanculodi…”
Forse perché era ancora memore di un biglietto firmato Luigi, che in qualche misura la coinvolgeva. Ma si sà, i tempi cambiano, e forse nessuno più si ricorda.
E poi, cosa c’è di meglio che non rispolverare quel lontano festival visto che ci avviciniamo al prossimo?
Devono aver pensato che, magari, per dare un colpo al cerchio ed uno alla botte, si rende opportuno anche trasmettere (o ritrasmettere?) un bel servizio su quel Luigi che firmò proprio quel lontano bigliettino.
Ed ecco che per Oggi 5 febbraio alle ore 17,40 su RAI3 faranno un ritratto anche di quel giovanotto.
Ma, cara mamma RAI “io, tu e larottanculo di…”, all’ora di cena, me la potevi risparmiare.
Per la cronaca: nella trasmissione I RACCOMANDATI il brano “io, tu e larottanculodi…” è risultato vincitore di manche e dunque degno di accedere “alla finale”, proprio come nel 1967.
Un bel viatico per la ingenua aspirante…non c’è che dire!
p.s.: Ho conosciuto, nella mia vita, una donna meravigliosa che si firmava O.B.
anche “io, tu e larottanculo di…” è stata cantata da o.b. ma questa è tutta un’altra storia, altro tipo di donna!

Categorie:Argomenti vari Tag: