Home > Argomenti vari > Recco vista dal “Belvedere Luigi Tenco”

Recco vista dal “Belvedere Luigi Tenco”

A Recco, proprio in riva al mare. c’è un “Belvedere” dedicato a Luigi Tenco. Questa foto è stata scattata il 24 luglio 2017  nello stesso giorno in cui, davanti alla sua casa natale di Cassine (AL) in Piemonte si sarebbe dovuta scoprire una bella targa celebrativa. Né a Recco (pare che i lavori al ‘Belvedere’ non siano ancora ultimati) né a Cassine (dove sembra che la comunità non ami “la pioggia che fa crescere l’acqua nei pozzi”) il giorno 24 luglio ho potuto fotografare le indicazioni dei due importanti e bei tributi. E comunque chi conosce il personaggio di Luigi Tenco sa benissimo che Lui era sempre in anticipo sui tempi….dunque niente meraviglia, da parte mia.

Categorie:Argomenti vari Tag:
  1. Enrica Bocchio
    28 Luglio 2017 a 14:07 | #1

    dalle presenze che ho potuto constatare di persona, contesto il fatto che la comunità non ami “la pioggia che fa crescere l’acqua nei pozzi” (ancora una volta Tenco si riconferma profondo conoscitore dell’animo umano, oltre che della sua valle) almeno a giudicare la pazienza che l’ha portata a rimanere fino alle 19 sotto l’acqua o dentro il portone adiacente ad aspettare il sindaco che evidentemente disconosce il fascino della pioggia sulla città e sulla natura (molto assetata per giunta) e minimizza l’importanza di un impegno commemorativo pubblico pubblicizzato.

  2. 31 Luglio 2017 a 0:00 | #2

    @Enrica Bocchio
    Innanzi tutto grazie per il commento che apprezzo molto. Ho voluto inserire in questo mio Blog anche una immagine di Recco proprio per evidenziare che anche in altri Comuni non si va oltre ad immagini di facciata. Forse ho usato in maniera impropria la parola “comunità” che nelle mie intenzioni era rivolta a chi la targa avrebbe dovuta in un modo o nell’altro scoprirla comunque. Pochi minuti dopo le 19 mi sono intrattenuto davanti alla casa a parlare con la nipote di Luigi di cui avevo ignorato la presenza e non pioveva affatto. Nei miei programmi c’era anche quello di aspettare la serata Bandistica ma la delusione è stata tale che ho preferito tornarmene a casa con la rabbia in corpo. Per alleggerire questa mia delusione ho voluto pensare ad uno scherzo di Luigi che mi restituiva l’acqua che poco prima avevo messo sui suoi fiori a Ricaldone. In fondo penso che a Tenco della cerimonia non gliene sarebbe fregato niente e proprio per questo ho realizzato un piccolo video che puoi trovare nella comunità di Binario 21 a questo link:
    https://www.facebook.com/groups/B.Ventuno/

  1. Nessun trackback ancora...
Codice di sicurezza: